UVA SPINA: L’ARBUSTO SPINOSO DAI FRUTTI SUCCOSI

L’uva spina è un frutto catalogato tra i cosiddetti frutti minori od ‘insoliti’. Nonostante sia poco conosciuta ai più, le sue bacche posseggono numerose qualità utili e benefiche per l’organismo umano.                Scopriamo oggi le caratteristiche di questa pianta.

L’uva spina si presenta come un arbusto perenne; nonostante sia solitamente di dimensioni contenute, può raggiungere anche i 2 metri di altezza. Appartiene alla famiglia delle Grossulriaceae ed in particolare al genere ‘ribes’. Le sue bacche sono annoverate tra i frutti di bosco. I rami sono intricati e presentano spine che scoraggiano gli erbivori che vogliono nutrirsi dei frutti succulenti. I fiori possono essere solitari oppure raggruppati in 2 o 3 a formare un racemo; il colore dei petali varia in base alla cultivar: si va dal giallo al verde, con alcuni esemplari che presentano tonalità e sfumature porpora. Il periodo della fioritura è variabile e dipende dalle condizioni atmosferiche e dal clima, ma solitamente si colloca tra marzo ed aprile; la fruttificazione invece avviene tra luglio e agosto, a seconda della tardività dell’esemplare. L’apparato radicale si sviluppa superficialmente: questa caratteristica la rende ottima per i giardini che non dispongono di terreni troppo profondi per la piantumazione.

 

La bacca è edule ed ha dimensioni contenute, presenta una peluria più o meno accentuata in base a diversi fattori, come l’areale di coltivazione/crescita naturale e la varietà specifica. Il frutto, così come il fiore, presenta varie colorazioni che dipendono dalla cultivar, ma le due tonalità che si riscontrano più spesso sono il rosso ed il giallo.

 L’uva spina cresce in quasi tutti i territori eurasiatici, predilige luoghi freschi e posizioni semi-ombreggiate. È una pianta rustica, che non teme i rigori dell’inverno ed i patogeni più comuni. La bacca è particolarmente ricca di vitamine ed oligoelementi. I sali minerali sono presenti in quantità considerevoli all’interno della polpa: questa caratteristica rende l’uva spina un ottimo alleato degli atleti che possono utilizzarla per integrare la loro dieta con un prodotto povero di calorie ma particolarmente nutriente. Da ricordare anche l’elevato contenuto di antiossidanti che aiutano l’organismo a combattere gli effetti dell’invecchiamento cellulare ed a limitarne i danni. Questo frutto inoltre viene impiegato in ambito culinario per la realizzazione di variate preparazioni: sono numerose le ricette di marmellate, sciroppi e gelatine a base di uva fragola.

 Concludendo, quindi, non mi resta che esortare i lettori a ricercare i frutti e gli ortaggi meno conosciuti, poiché spesso esistono ‘tesori’ vegetali ben nascosti dietro un velo di impopolarità, proprio come nel caso dell’uva spina.

Pier Paolo Ferrari

 

Orario Sante Messe

Feriali: 7.00; 18.30

Festivo: 8.00; 9.3011.00; 16.00, 18.30

Il lunedì la Chiesa è chiusa

 

Calendario eventi

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter per restare sempre aggiornato su iniziative ed eventi della nostra parrocchia.

Diocesi di Fidenza

Vaticano

Frati Cappuccini Emilia-Romagna